A FORA DE ARRASTU

Burumballa

Callonìmini in sa conca mia!

In d’una famillia benedixia mègant’e m’imparai

ca nc’est babbu chi cumandat e mama chi no mùscit,

feti in custa manera apu a cresciri sanu e bravu cristianu.

Fraulas a totu dia!

Est su chi s’arrepitit cussu porcu bistiu,

in sa televisioni, cun sa pobidda a sut’e is peis;

mancai de bravu babbus ndi ddu at cantu is preteddas

a spendi su stipendiu coberrendi pipieddas.

In sa potecaria ant imparau un arti noa, sorri: podint scioberai de ti cundennai e non ses prus meri de su corpus cosa tua:

nc’est cosa prus importanti de sa vida tua.

S’urtima novidai: unus cantu de pillonas strantaxas,

sordadeddus benedixus, concas sbuìdas e disìgiu

acorrau de di ora meda.

Movimento Per la Vita: bocceisì!

AFFLUENTE

Un piccolo gesto

Non trovo niente di diverso,

anche se guardo bene sai,

tutto è immutato tutto è lo stesso,

inutilmente immobile

cercavo un semplice pretesto,

una scintilla dentro te

qualche parola, un piccolo gesto

qualcosa di socievole.

Ma sbatto contro un muro

e la tua testa è vuota e la tua vita è vana,

ma sbatti contro un muro

quella tua testa vuota.

Non trovo niente di diverso, anche se guardo bene sai,

tutto è immutato tutto è lo stesso

inutilmente immobile.

Ma sbatto contro un muro

e la tua testa è vuota e la tua vita è vana,

ma sbatti contro un muro

quella tua testa vuota.

Non riesco a trovare in te

qualcosa di interessante

qualcosa che valga la pena

non riesco a provare per te

qualcosa che non sia indifferenza

e a volte un certo fastidio.

Non trovo niente di diverso,

anche se guardo bene sai

tutto è immutato tutto è lo stesso,

inutilmente immobile

Cercavo un semplice pretesto,

una scintilla dentro te,

qualche parola, un piccolo gesto,

qualcosa di socievole.

MENU